Skip to the navigation Skip to the content

Proteggi

le tue colture responsabilmente

Potatoe Sprouts

Link e numeri Utili

Link Utili

Agrofarma: http://agrofarma.federchimica.it/
È oggi una delle 17 Associazioni di Federchimica (Federazione Nazionale dell’Industria Chimica) e rappresenta le imprese del comparto degli agrofarmaci.

ECPA – European Crop Protection: http://www.ecpa.eu/
Associazione Europea delle Aziende di Agrofarmaci che promuove pratiche agricole sostenibili e l’utilizzo responsabile degli agrofarmaci. Nella sezione “Stewardship” sono presenti i numerosi progetti promossi dall’associazione.

CropLife InternationalProduct Stewardship: https://croplife.org/crop-protection/stewardship/
Fornisce indicazioni sulla Product Stewardship: gestione etica e responsabile dell’agrofarmaco lungo tutto il suo ciclo di vita.

TOPPS Water Protection: http://www.topps-life.org/
È un progetto Europeo promosso da ECPA per promuovere le migliori pratiche di gestione degli agrofarmaci al fine di proteggere le acque da potenziali contaminazioni.

Ministero della Salute – Agrofarmaci: http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_4.jsp?area=fitosanitari
Sezione del sito del Ministero della Salute dedicata agli Agrofarmaci. Al suo interno è presente anche una banca dati dal quale è possibile consultare le etichetta degli agrofarmaci autorizzati in Italia.

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del MarePiano d’Azione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile dei agrofarmaci: http://www.minambiente.it/pagina/piano-dazione-nazionale-pan-luso-sostenibile-dei-prodotti-fitosanitari
Il Piano d’Azione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile degli agrofarmaci stabilisce gli obiettivi, le misure, i tempi e gli indicatori per la riduzione dei rischi e degli impatti derivanti dall’utilizzo degli agrofarmaci.

Numeri utili

Gli agrofarmaci sono autorizzati in Italia dal Ministero della Salute.  Seguendo un’approfondita valutazione del rischio, basata su criteri stabiliti da normative europee e nazionali, di un ampio dossier scientifico presentato dalle aziende, l’autorizzazione viene rilasciata solo se è possibile garantire che gli usi autorizzati non comportano rischi e sono quindi sicuri per l’uomo, gli animali e l’ambiente.

Nel caso in cui non vengano rispettate le buone pratiche agricole e le indicazioni riportate in etichetta e nelle Schede di Sicurezza, a volte è possibile incorrere in incidenti. In questo caso è opportuno rivolgersi sempre a specialisti che possono intervenire tempestivamente.

In caso di contaminazione dell’operatore e/o di qualsiasi altra persona è necessario contattare un Centro Antiveleni:

MILANO  
Ospedale Niguarda Ca’ Granda
Centro Antiveleni - Piazza Ospedale Maggiore, 3
Tel. 02/66.10.10.29 - Fax 02/64.44.27.68

FIRENZE  
Azienda Ospedaliera Careggi
Centro Antiveleni - Viale G.B. Morgani, 65
Tel. 055/79.47.819

NAPOLI 
Ospedale Cardarelli
Centro Antiveleni - Via Cardarelli, 9
Tel. 081/74.72.870

PADOVA  
Centro di Documentazione Tossicologica
Largo E. Meneghetti, 2
Tel. 049/82.75.078

PAVIA  
Centro Nazionale di Informazione Tossicologica
Fondazione S. Maugeri - Via S. Boezio, 26
Tel. 0382/24.444

ROMA  
Policlinico A. Gemelli
Centro Antiveleni (Banca dati) Via Largo A. Gemelli, 8
Tel. 06/30.151 (centralino) - 06/30.54.343

Policlinico Umberto I
Centro Antiveleni Viale del Policlinico
Tel. 06/49.971 (centralino) - 06/49.06.63 (diretto)

TORINO 
Ospedale S. Giovanni Battista
Centro Antiveleni - Corso Bramante, 88
Tel. 011/66.37.637

 

In caso di incidente durante le fasi di trasposto o stoccaggio:

dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, comporre il numero:
+39 02.96.09.98.3

Oppure è attivo un servizio di assistenza tutti i giorni, 24/24h:

CARECHEM24 +39 02.36.04.28.84